Punta al rialzo la performance dei mercati europei

(Teleborsa) – Acquisti diffusi sui listini azionari europei, con il FTSE MIB che mette a segno la stessa performance positiva del Vecchio Continente. A Wall Street, lo S&P-500 prosegue le contrattazioni in calo.

L’Euro / Dollaro USA prosegue gli scambi con un guadagno frazionale dello 0,31%. Sessione euforica per l’oro, che mostra un balzo del 3,08%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) continua gli scambi, con un aumento dell’1,11%, a 47,27 dollari per barile.

Aumenta di poco lo spread, che si porta a +179 punti base, con un lieve rialzo di 4 punti base, con il rendimento del BTP a 10 anni pari all’1,15%.

Tra le principali Borse europee buona performance per Francoforte, che cresce dell’1,08%, sostenuta Londra, con un discreto guadagno dello 0,79%, e buoni spunti su Parigi, che mostra un ampio vantaggio dell’1,12%.

Lieve aumento per la Borsa di Milano, che mostra sul FTSE MIB un rialzo dello 0,43%, interrompendo la serie di tre ribassi consecutivi, iniziata giovedì scorso; sulla stessa linea, il FTSE Italia All-Share procede a piccoli passi, avanzando a 23.626 punti. In denaro il FTSE Italia Mid Cap (+0,79%), come il FTSE Italia Star (1,5%).

Buona la performance a Milano dei comparti tecnologia (+2,75%), sanitario (+2,70%) e costruzioni (+2,05%).

In fondo alla classifica, i maggiori ribassi si manifestano nei comparti bancario (-2,05%), vendite al dettaglio (-0,91%) e chimico (-0,71%).

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo Poste Italiane (+3,87%), Amplifon (+3,64%), Diasorin (+2,93%) e STMicroelectronics (+2,76%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Banco BPM, che ottiene -8,23%.

Sotto pressione Unicredit, con un forte ribasso del 4,24%.

Sessione nera per BPER, che lascia sul tappeto una perdita del 2,35%.

In caduta libera Pirelli, che affonda del 2,10%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Falck Renewables (+5,12%), Zignago Vetro (+4,72%), doValue (+4,37%) e Carel Industries (+3,69%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Banca MPS, che ottiene -5,65%.

Pesante Banca Popolare di Sondrio, che segna una discesa di ben -3,83 punti percentuali.

Seduta drammatica per Salini Impregilo, che crolla del 2,39%.

Sensibili perdite per Mediaset, in calo del 2,14%.

(Foto: © Luca Ponti | 123RF)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Punta al rialzo la performance dei mercati europei