Punta al rialzo la performance dei mercati europei

(Teleborsa) – Chiudono in rialzo Piazza Affari e le Borse europee che usufruiscono del tonico inferto a Wall Street dalla corsa del Nasdaq e dalla scommessa degli investitori sul possibile taglio dei tassi Usa da parte della Fed, ad oggi troppo elevati secondo il Presidente Trump.

Acquisti diffusi sui listini azionari europei, con il FTSE MIB che mette a segno la stessa performance positiva del Vecchio Continente.

Sostanzialmente stabile l’Euro / Dollaro USA, che continua la sessione sui livelli della vigilia e si ferma a 1,132. L’Oro continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a -0,13%. Lieve aumento per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che mostra un rialzo dello 0,56%.

Lieve calo dello spread, che scende a +254 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta al 2,31%.

Tra i mercati del Vecchio Continente buona performance per Francoforte, che cresce dell’1,02%, sostanzialmente tonico Londra, che registra una plusvalenza dello 0,30%, e guadagno moderato per Parigi, che avanza dello 0,54%.

Il listino milanese mostra un timido guadagno, con il FTSE MIB che sta mettendo a segno un +0,63%, proseguendo la serie di quattro rialzi consecutivi, iniziata giovedì scorso; sulla stessa linea, lieve aumento per il FTSE Italia All-Share, che si porta a 22.570 punti. In moderato rialzo il FTSE Italia Mid Cap (+0,58%), come il FTSE Italia Star (0,2%).

Si distinguono a Piazza Affari i settori tecnologia (+2,20%), materie prime (+1,42%) e servizi finanziari (+1,40%).

Il settore sanitario, con il suo -1,51%, si attesta come peggiore del mercato.

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, ottima performance per Banca Generali, che registra un progresso del 2,50%.

Exploit di STMicroelectronics, che mostra un rialzo del 2,49%.

Su di giri CNH Industrial (+2,15%).

Sostenuta Juventus, con un discreto guadagno dell’1,66%.

Le peggiori performance, invece, si registrano su Diasorin, che ottiene -3,63%.

Recordati scende dell’1,05%.

In cima alla classifica dei titoli a media capitalizzazione di Milano, Credito Valtellinese (+5,15%), Banca Ifis (+3,64%), Mutuionline (+3,07%) e Tod’s (+2,65%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su RCS, che ottiene -1,66%.

Calo deciso per Fincantieri, che segna un -1,33%.

Sotto pressione Datalogic, con un forte ribasso dell’1,17%.

Soffre Autogrill, che evidenzia una perdita dell’1,12%.

Punta al rialzo la performance dei mercati europei