Puma alza la guidance 2021 su forte secondo trimestre

(Teleborsa) – Puma, società tedesca di abbigliamento ed equipaggiamento sportivo, ha alzato la propria guidance per l’intero 2021, dopo i risultati positivi emersi dai dati preliminari per il secondo trimestre. Le vendite sono aumentate di circa il 96% a 1.589 milioni di euro nei tre mesi a giugno (erano state di 831 milioni di euro nello stesso periodo del 2020), mentre il risultato operativo (EBIT) è aumentato a circa 109 milioni di euro (-115 milioni nel secondo trimestre 2020). L’aumento delle vendite, ha specificato Puma, è stato trainato dall’ottima performance del Nord America.

“Alla luce della forte crescita delle vendite e della redditività nel secondo trimestre, ma anche tenendo in considerazione le continue incertezze legate alla pandemia, le tensioni politiche nei mercati chiave e i vincoli della catena di approvvigionamento dovuti alla carenza di container e alla congestione dei porti – si legge in una nota – Puma si aspetta che le vendite aumenteranno di almeno il 20% nell’anno finanziario 2021, mentre l’EBIT dovrebbe essere tra 400 milioni e 500 milioni di euro.

Le previsioni precedenti erano per un aumento delle vendite a un tasso “mid-teens” e un “miglioramento significativo” dell’EBIT. “Il raggiungimento delle nostre prospettive è soggetto a continue operazioni di produzione nei nostri principali Paesi di approvvigionamento come Vietnam e Cina e a nessuna interruzione di rilievo dovuta al Covid-19“, specifica la società.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Puma alza la guidance 2021 su forte secondo trimestre