Prysmian, conti in salita nel 2016

(Teleborsa) – Prysmian archivia il 2016 con un utile netto a 262 milioni, in miglioramento del 22,4% rispetto al 2015 (di cui 246 milioni di pertinenza dei soci della Capogruppo).I ricavi salgono del 2,8% a 7,56 miliardi. L’ Ebitda rettificato raggiunge il record di 711 milioni. 

“L’esercizio 2016 si chiude nel segno della redditività con un EBITDA Adjusted di 711 milioni di euro, il più elevato nella storia della società”, commenta l’Amministratore Delegato Valerio Battista. “L’outlook si conferma positivo, sia per i cavi e sistemi sottomarini, dove puntiamo ad aggiudicarci nuovi progetti di interconnessione energetica e off-shore wind farm, sia per il Telecom dove la domanda di cavi ottici si conferma elevata. Le buone perfomance di vendita e il miglioramento della redditività hanno contribuito a irrobustire ulteriormente la struttura finanziaria, con una Posizione Finanziaria Netta su livelli migliori rispetto alle aspettative”, conclude Battista.

Proposto dividendo di 0,43 per azione.

Prysmian, conti in salita nel 2016