Prysmian conferma l’outlook 2016, ricavi +1,8%

(Teleborsa) – Prysmian ha chiuso i primi nove mesi con ricavi pari a 5,6 miliardi di euro registrando una crescita organica dell’1,8% (in linea con
la crescita organica registrata nel primo semestre), a parità di perimetro e al netto di variazioni del prezzo di metalli e cambi.

L’Utile netto si è attestato 198 milioni, in sensibile crescita rispetto al valore dei primi nove mesi 2015 pari a 139 milioni (+43%) mentre l’EBITDA Rettificato è ammontato a 527 milioni in crescita rispetto a 473 milioni dei primi nove mesi 2015 (+11,5%), nonostante l’impatto negativo derivante dall’andamento dei tassi di cambio per 18 milioni rispetto allo stesso periodo del 2015. 

L’EBITDA è ammontato a 488 milioni di euro in crescita del 9,7% rispetto ai 445 milioni dei primi nove mesi del 2015. Il Risultato Operativo è migliorato del 17,2% a 333 milioni.

Outlook. Prysmian prevede per l’intero esercizio un EBITDA Rettificato nella parte alta del range 670-720 milioni, in notevole miglioramento rispetto agli 623 milioni registrati nel 2015. Tale previsione, spiega la società, “tiene conto del portafoglio ordini in essere e degli effetti citati in precedenza, e include le aspettative circa l’impatto derivante dal consolidamento integrale di Oman Cables Industry a partire dal 1° gennaio 2016”.

Prysmian conferma l’outlook 2016, ricavi +1,8%