Prove di rimbalzo per i mercati europei

(Teleborsa) – Tutte positive le principali Borse del Vecchio Continente in avvio, dopo il finale al rialzo di Wall Street e Tokyo.
Gli investitori sembrano aver ignorato l’ennesimo crollo delle borse cinesi dovuto alla volatilità del prezzo del petrolio ed in vista del G20 di Shanghai di domani e dopodomani.

Nessuna variazione significativa per l’Euro / Dollaro USA, che scambia sui valori della vigilia a 1,103.

In discesa lo spread, che retrocede a quota 136 punti base, con un decremento di 3 punti base.

Tra i listini europei, seduta senza slancio per Francoforte, che riflette un moderato aumento dello 0,54%, denaro su Londra, che registra un rialzo dell’1,47%, bilancio decisamente positivo per Parigi, che vanta un progresso dell’1,23%.

Seduta positiva per il listino milanese, che guadagna l’1,23% sul FTSE MIB.

Tra i best performers di Milano, si distinguono Banca Popolare di Milano (+2,48%), Azimut (+2,45%), Banca Popolare dell’Emilia Romagna (+2,35%) e Saipem (+2,26%), all’indomani dei conti.

Offerta Tenaris, che retrocede del 3,57% dopo aver chiuso il 4° trimestre in perdita.

Tra gli appuntamenti macroeconomici che avranno la maggiore influenza sull’andamento dei mercati, si attende dall’Unione Europea la diffusione del dato di M3, prevista stamattina alle 10:00, che secondo le stime sarà di 4,7%.

Stamattina alle 10:30, nel Regno Unito, sarà pubblicato il PIL (valore previsto: 0,5%).

I mercati sono in attesa dei Prezzi al consumo dell’Unione Europea (il precedente era 0,4%), previsto stamattina dopo le 11:00 (valore previsto: 0,4%).

Prove di rimbalzo per i mercati europei