Protestano lavoratori stagionali aeroporto di Napoli

(Teleborsa) – I lavoratori stagionali che operano all’aeroporto di Napoli Capodichino hanno dato vita a una manifestazione davanti al Maschio Angioino, dove è iniziata stamane, nella Sala storica dei Baroni, la prima seduta del Consiglio comunale di Napoli in presenza dopo la fine del lockdown.

I lavoratori aeroportuali stagionali, addetti a sicurezza, gestione bagagli e customers service, protestano per chiedere tutele allo stato occupazionale della categoria. Si tratta di circa 300 persone che, escluse in un primo tempo dalle misure di sostegno per l’emergenza coronavirus, hanno ottenuto di essere inclusi nel Decreto Rilancio, ottenendo il congelamento dell’anzianità a livello nazionale.

A preoccupare la categoria sono le prospettive di ripresa lenta del trasporto aereo e le relative conseguenze sul piano occupazionale. Da qui la richiesta che il Consiglio Comunale di Napoli discuta della loro condizione, alla luce della partecipazione azionaria della Città Metropolitana di Napoli nella società di gestione aeroportuale Gesac.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Protestano lavoratori stagionali aeroporto di Napoli