Proprietà intellettuale, INDICAM e governo uniti nella lotta alla contraffazione

(Teleborsa) – Le imprese con alti investimenti in proprietà intellettuale contribuiscono a creare quasi il 50% della ricchezza Europea. Le violazioni a questi diritti danneggiano, di conseguenza, non solo le industrie ma anche i sistemi sociali dei Paesi. Di questo argomento si è discusso oggi nel corso del Forum INDICAM 2017 durante il quale il Vice-ministro dell’Economia e delle Finanze, Luigi Casero, ha delineato in maniera precisa e pratica l’impegno del Governo per creare un gruppo di lavoro presso il Ministero, composto di competenze diverse nel pubblico e nel privato, tra cui INDICAM, al fine di identificare strumenti adeguati per bloccare gli ingenti flussi di denaro sottostanti i reati connessi alla contraffazione.

Si punta a contrastare l’enorme quantità di violazioni che online danneggiano industrie e consumatori; obiettivo del gruppo di lavoro e base di un contrasto efficace è l’identificazione di misure volte alla cooperazione che possano ottenere risultati concreti nel follow-the-money. Ulteriore finalità è quella di poter giungere anche a un codice di autoregolamentazione tra i diversi player coinvolti, come descritto dal Vice-ministro. “I danni che patiscono le imprese sono una parte del complesso economico che si muove attorno alla contraffazione – afferma Mario Peserico, Presidente di INDICAM – con una facilità di raccolta e trasferimento di denaro di provenienza illecita che deve diventare concreto obiettivo di un contrasto efficace di tipo follow-themoney. Siamo estremamente soddisfatti dell’iniziativa del Governo e del ViceMinistro Casero, consapevoli che possiamo dare un contributo di know-how significativo e che si potrà giungere a rendere molto più difficile gestire gli enormi guadagni generati dalle violazioni alla proprietà intellettuale”.

“L’evoluzione del mercato del falso è rapida, favorita da alti profitti e mentalità criminale – prosegue Peserico – e il dialogo con il sottosegretario Ferri è proprio teso a condividere le best practices in nostro possesso, come pure le molte informazioni sull’evoluzione dei modelli di violazioni ai diritti di proprietà intellettuale. E’ positivo lo sforzo in atto come raccontato dal sottosegretario Ferri durante il nostro Forum, teso a garantire adeguatezza al sistema normativo rispetto al mutare delle forme di illecito”.

INDICAM è l’associazione a tutela della proprietà intellettuale, che conta oltre 130 associati, tra cui imprese di eccellenza per un peso del 2,5% del PIL Italiano.

Proprietà intellettuale, INDICAM e governo uniti nella lotta alla contraffazione
Proprietà intellettuale, INDICAM e governo uniti nella lotta alla&nbs...