Profondo rosso per Saipem dopo i conti

(Teleborsa) – Affonda sul mercato la controllata di Eni, che soffre con un calo del 5,95%, all’indomani di una trimestrale che ha evidenziato una perdita di quasi 2 miliardi nei primi 9 mesi. Il CdA ha dato via libera anche al piano strategico al 2020. che prevede una riduzione di circa 800 risorse in Europa.

A pesare sulle azioni Saipem contribuisce anche il taglio del prezzo obiettivo a 0,54 euro da 0,60 euro deciso dagli analisti di Goldman Sachs. Il titolo è stato confermato nella conviction list buy. 

La struttura di medio periodo resta connotata positivamente, mentre segnali di contrazione emergono per l’impostazione di breve periodo costretta a confrontarsi con la resistenza individuata a quota 0,4033 Euro. Ottimale ancora il ruolo funzionale di supporto offerto da 0,3855. Complessivamente il contesto generale potrebbe giustificare una continuazione della fase di consolidamento verso quota 0,3775.

Le indicazioni non costituiscono invito al trading.

(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

Profondo rosso per Saipem dopo i conti