Produzione ancora in crescita a luglio

(Teleborsa) – Produzione industriale ancora in rimonta a luglio con un aumento mensile del 7,4%. Lo rileva l’Istat nell’ultimo rapporto di luglio, segnalando che la crescita su base congiunturale è particolarmente vivace per i beni strumentali (+11,8%), per i beni intermedi (+7,7%) e per i beni di consumo (+6,2%) e marginale per l’energia (+0,1%).

L’aumento riguarda quasi tutti i settori di attività economica, con l’eccezione del settore estrattivo e della fornitura di energia elettrica, gas, vapore ed aria, in contenuta flessione.

Nella media del trimestre maggio-luglio il livello della produzione cresce del 15% rispetto ai tre mesi precedenti, che scontavano l’effetto blocco per la pandemia.

In termini tendenziali si osserva ancora una diminuzione dell’8% (i giorni lavorativi sono stati 23 come a luglio 2019). Una dinamica che coinvolge sostanzialmente tutti i settori, con intensità particolarmente marcate per abbricazione di coke e prodotti petroliferi raffinati (-21,4%), delle industrie tessili, abbigliamento, pelli e accessori (-20,6%), della fabbricazione di mezzi di trasporto (-11,5%); al contrario, le flessioni appaiono particolarmente contenute per il settore industrie alimentari, bevande e tabacco (-0,4%), nella produzione di prodotti farmaceutici di base e preparati farmaceutici (-1,4%) e nelle altre industrie (-4,4%).

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Produzione ancora in crescita a luglio