Produzione a picco anche nel mese di giugno

(Teleborsa) – La produzione italiana è colata a picco nel mese di giugno, registrando un calo dello 0,4% rispetto al mese precedente e dell’1% rispetto allo stesso mese del 2015 (corretto per il calendario). Prosegue così un trend in atto dal mese precedente. 

Anche la media del trimestre aprile-giugno è negativa con una flessione dello 0,4% nei confronti del trimestre precedente, mentre nella media dei primi sei mesi la produzione è aumentata dello 0,8% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

A livello mensile scende la produzione di quasi tutte le tipologie – beni intermedi (-1,1%), beni di consumo (-1%), energia (-0,7%)- mentre il paragone con il 2015 evidenzia un solo aumento nel comparto dei beni intermedi (+0,8%); diminuiscono invece l’energia (-5,5%) e, in misura più lieve, i raggruppamenti dei beni di consumo (-2,1%) e dei beni strumentali (-0,3%).

Per quanto riguarda i settori di attività economica, i comparti che registrano la maggiore crescita tendenziale sono quelli della fabbricazione di computer, prodotti di elettronica e ottica, apparecchi elettromedicali, apparecchi di misurazione e orologi (+2,3%), della metallurgia (+1,4%) e della fabbricazioni di prodotti chimici (+0,8%). Le diminuzioni maggiori si registrano nei settori dell’attività estrattiva (-19,2%), della produzione di prodotti farmaceutici di base e preparati farmaceutici (-7%) e della fabbricazione di coke e prodotti petroliferi raffinati (-4,8%).

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Produzione a picco anche nel mese di giugno