Primarie Pd Napoli, scatta il caso dei brogli in alcuni quartieri periferici

(Teleborsa) – A soli due giorni dalle Primarie del Pd in varie città italiane, nasce il caso di possibili brogli elettorali alle Primarie di Napoli, che hanno visto vincere Valeria Valente sull’avversario, l’ex governatore Bassolino, con un’affluenza boom.

Un reportage di Fanpage pubblica infatti dei video in cui si vedono pagare delle persone (1 euro) per andare a votare, all’esterno dei seggi più periferici della città partenopea. Fra chi distribuiva le monete figurano anche consiglieri comunali e municipali. I video in questione sono stati girati presso i quartieri di Scampia, Piscinola e San Giovanni a Teduccio. 

Fra le persone accusate anche il consigliere comunale del Pd Antonio Borriello che, originariamente bassoliniano, ha poi cambiato fazione e sostenuto la candidatura della Valente. “Faceva freddo, erano venuti lì, non avevano l’euro e così gliel’ho dato io, ma l’ho fatto davanti a tutti, mica di nascosto”, si è gistificato Borriello.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Primarie Pd Napoli, scatta il caso dei brogli in alcuni quartieri peri...