Prima Industrie, CdA ritira proposta acquisto azioni proprie

(Teleborsa) – Il Consiglio di Amministrazione di Prima Industrie, in via straordinaria, ha stabilito di ritirare – senza modificare l’ordine del giorno
dell’Assemblea degli Azionisti convocata per i giorni 11–12 maggio 2020 – la proposta di deliberare l’autorizzazione all’acquisto di azioni proprie.

In particolare – spiega la società in una nota – viene ritirata la richiesta di autorizzazione all’acquisto di azioni proprie e viene mantenuta la richiesta di autorizzazione alla disposizione delle azioni proprie già in portafoglio. Viene altresì mantenuta invariata la richiesta di revoca della delibera assembleare del 16 aprile 2019 in materia di azioni proprie.

Tale decisione – precisa Prima Industrie – è stata dettata da “ragioni di prudenza, a seguito della situazione di emergenza creatasi
a seguito della pandemia di Covid-19, che richiede una maggiore focalizzazione della società su aspetti industriali e di business. Inoltre ciò permetterà eventualmente di usufruire delle garanzie SACE previste dal D.L. 8 aprile 2020 n. 23 (Decreto Liquidità) qualora la Società decidesse di farvi ricorso”.

(Foto: © alessandro0770 | 123RF)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Prima Industrie, CdA ritira proposta acquisto azioni proprie