Prevalgono le vendite per il comparto finanziario in Italia (-0,89%)

(Teleborsa) – Si muove in territorio negativo il settore finanziario italiano, che è peggiore dell’indice EURO STOXX.

Il FTSE Italia Financials ha aperto a quota 10.938,04 in calo dello 0,89%, rispetto alla chiusura precedente. Andamento laterale invece dell’indice che include i titoli europei a grande, media e bassa capitalizzazione che si ferma a quota 358,41, in prossimità della chiusura di ieri.

Tra le Blue Chip di Piazza Affari dell’indice finanziario, in forte ribasso Unicredit, che mostra un disastroso -4,12%.

Sottotono Intesa Sanpaolo che mostra una limatura dello 0,90%.

Tra le medie imprese quotate sul listino milanese, a picco Banca Farmafactoring, che presenta un pessimo -2,32%.

Sotto pressione Credito Valtellinese, con un forte ribasso dell’1,04%.

Dimessa Banca Popolare di Sondrio, che si adagia poco sotto i livelli della vigilia.

Tra le azioni del Ftse SmallCap, affonda sul mercato Gequity, che soffre con un calo del 4,30%.

Pesante Banca Sistema, che segna una discesa di ben -2,47 punti percentuali.

Seduta drammatica per Banca Intermobiliare, che crolla del 2,39%.

Prevalgono le vendite per il comparto finanziario in Italia (-0,8...