Prevalgono le vendite a Piazza Affari e tra le altre Borse europee

(Teleborsa) – Tutti negativi gli indici di Piazza Affari e degli altri principali listini europei, tutti in generale ribasso penalizzati dal rallentamento dell’attività manifatturiera in Cina.

Sul mercato valutario, seduta in frazionale ribasso per l’Euro / Dollaro USA, che lascia, per ora, sul parterre lo 0,31%. L’Oro è sostanzialmente stabile su 1.772 dollari l’oncia. Giornata da dimenticare per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che scambia a 63,79 dollari per barile, con un ribasso dell’1,88%.

Sulla parità lo spread, che rimane a quota +106 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona allo 0,85%.

Tra gli indici di Eurolandia nulla di fatto per Francoforte, che passa di mano sulla parità, incolore Londra, che non registra variazioni significative, rispetto alla seduta precedente, e deludente Parigi, che si adagia poco sotto i livelli della vigilia. Il listino milanese continua la seduta poco sotto la parità, con il FTSE MIB che lima lo 0,69%, portando avanti la scia ribassista di quattro cali consecutivi, avviata martedì scorso; sulla stessa linea, cede alle vendite il FTSE Italia All-Share, che retrocede a 26.410 punti.


Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, brilla Telecom Italia, con un forte incremento (+3,35%).

Ottima performance per Tenaris, che registra un progresso del 3,14%.

Exploit di Leonardo, che mostra un rialzo del 2,11%.

Buoni spunti su Banca Generali, che mostra un ampio vantaggio dell’1,64%.

I più forti ribassi, invece, si verificano su STMicroelectronics, che continua la seduta con -3,06%.

Preda dei venditori ENI, con un decremento del 2,06%.

Si concentrano le vendite su Unipol, che soffre un calo dell’1,84%.

Vendite su Enel, che registra un ribasso dell’1,12%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Banca Popolare di Sondrio (+4,56%), Maire Tecnimont (+1,29%), Juventus (+1,03%) e Cerved Group (+0,93%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Piaggio, che continua la seduta con -5,69%.

Vendite a piene mani su Mediaset, che soffre un decremento del 2,77%.

Pessima performance per Saras, che registra un ribasso del 2,12%.

Seduta negativa per Biesse, che mostra una perdita dell’1,78%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Prevalgono le vendite a Piazza Affari e tra le altre Borse europee