Prevalgono le vendite a New York

(Teleborsa) – Sessione debole per il listino USA, che scambia con un calo dello 0,65% sul Dow Jones. Giornata negativa anche per l’S&P-500, che si porta a 2.557,97 punti, in calo dello 0,81%. Variazioni negative per il Nasdaq 100 (-0,94%), come l’S&P 100 (-0,7%).

A livello macroeconomico, l’inflazione è risultata in linea con le attese, le vendite al dettaglio sono salite più del consensus mentre l’Empire State Index è sceso più delle attese del mercato. 

Scivolano sul listino americano S&P 500 tutti i settori. Tra i peggiori della lista dell’S&P 500, in maggior calo i comparti Energia (-1,24%), Information Technology (-1,04%) e Materiali (-1,01%).

La sola Blue Chip del Dow Jones in sostanziale aumento è Du Pont de Nemours (+1,79%). Le più forti vendite, invece, si manifestano su Caterpillar -1,88%. Apple scende dell’1,38%. Calo deciso per Intel, che segna un -1,29%. Sotto pressione United Technologies, con un forte ribasso dell’1,22%.

Tractor Supply è l’unica performance positiva del Nasdaq-100, con un aumento dell’1,70% I più forti ribassi, invece, si verificano su Baidu, che cede il 3,10%. Pesante Skyworks Solutions, che segna una discesa di ben -3,07 punti percentuali. Seduta drammatica per Micron Technology, che crolla del 2,47%. Sensibili perdite per Nvidia, in calo del 2,41%.

Prevalgono le vendite a New York