Prevalgono le vendite a New York

(Teleborsa) – Sessione debole per il listino USA in attesa di novità sui dazi, che scambia con un calo dello 0,36% sul Dow Jones, troncando così la scia rialzista sostenuta da tre guadagni consecutivi, iniziata mercoledì scorso; sulla stessa linea, cede alle vendite lo S&P-500, che retrocede a 3.136,68 punti. Leggermente negativo il Nasdaq 100 (-0,31%), come l’S&P 100 (-0,2%).

Risultato negativo a Wall Street per tutti i settori dell’S&P 500. Nel listino, i settori sanitario (-0,56%), utilities (-0,52%) e informatica (-0,42%) sono tra i più venduti.

Tra i protagonisti del Dow Jones, Home Depot (+1,22%) e IBM (+0,59%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Apple, che ottiene -1,40%.

Soffre Walt Disney, che evidenzia una perdita dell’1,27%.

Preda dei venditori Goldman Sachs, con un decremento dell’1,24%.

Deludente Boeing, che si adagia poco sotto i livelli della vigilia.

Sul podio dei titoli del Nasdaq, Bed Bath & Beyond (+4,43%), Viacom (+3,24%), Tesla Motors (+1,85%) e Symantec (+1,45%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Seagate Technology, che continua la seduta con -3,19%.

Lettera su Micron Technology, che registra un importante calo del 2,76%.

Affonda Regeneron Pharmaceuticals, con un ribasso del 2,24%.

Si concentrano le vendite su Liberty Global, che soffre un calo dell’1,88%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Prevalgono le vendite a New York