Presidenziali USA 2016, colpo di scena alle primarie in Iowa

(Teleborsa) – E’ iniziata con alcuni colpi di scena la corsa alla Casa Bianca che si concluderà con le Presidenziali di novembre 2016.

Le primarie in Iowa hanno infatti stravolto le carte in tavola riservando non poche sorprese. La prima, forse maggiore, riguarda il partito Democratico.

La frontrunner Hillary Clinton si è dovuta accontentare di un sostanziale testa a testa con Bernie Sanders. Al momento i due viaggiano attorno al 50% delle preferenze.

Martin O’Malley, fermo allo 0,5%, secondo la stampa avrebbe deciso di ritirarsi dalla campagna elettorale.

L’Iowa si conferma dunque ostile per l’ex first Lady, nonostante le brillanti previsioni. Tre mesi fa i poll la davano avanti di trenta punti rispetto a Sanders.
Si ricorda che nel 2008 proprio in questo piccolo Stato del Midwest fu decretata la vittoria di Barack Obama.

Grandi sorprese anche nel partito Repubblicano: Ted Cruz ha battuto Donald Trump con il 28% delle preferenze rispetto al 24% del tycoon. Da rilevare inoltre l’ottimo piazzamento di Marco Rubio, che ottiene il 23% delle preferenze diventando, di fatto, il candidato “moderato” del Repubblicani.

Trump, che qualche ora prima dei caucus aveva previsto una “tremenda vittoria”, l’ha presa tutto sommato sportivamente dicendo di amare comunque l’Iowa e di sperare in un cambio di rotta la prossima settimana, nel New Hampshire.

Mike Huckabee fuori dai giochi: sempre secondo la stampa, avrebbe deciso di sospendere la campagna elettorale.

Presidenziali USA 2016, colpo di scena alle primarie in Iowa