Presidente Toyota: c’è troppo clamore attorno alle auto elettriche

(Teleborsa) – Il presidente della Toyota, Akio Toyoda, ha definito eccesivo il “clamore” che circonda l’auto elettrica, dicendo che i sostenitori dei veicoli elettrici non considerano le emissioni di anidride carbonica generate dalla produzione di elettricità e i costi delle transizione verso questo mezzo.

Parlando nella sua veste di presidente dell’associazione dei costruttori giapponesi, Toyoda ha dichiarato che se il parco auto giapponese fosse interamente composto da auto elettriche, il Giappone resterebbe privo di energia elettrica già in estate. “Quando i politici dicono: Liberiamoci di tutte le auto che usano benzina, lo capiscono questo?”, ha chiesto ironico ai giornalisti.

Toyoda ha anche dichiarato che nel caso in cui il Giappone fosse frettoloso nel proibire l’utilizzo delle auto a carburante (una richiesta che sembrava il Governo fosse sul punto di fare, fissando il limite al 2035 per le nuove auto), il modello di business dell’industria dell’auto collasserebbe. Il presidente di Toyota ha infine sostenuto che in un Paese come il Giappone che produce buona parte della propria elettricità dal carbone e dal gas naturale, i veicoli elettrici non aiuterebbero l’ambiente. “Più auto elettriche si costruiscono, peggiori saranno le emissioni di biossido di carbonio”, ha detto.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Presidente Toyota: c’è troppo clamore attorno alle auto elettri...