Presidente Confindustria a Rimini: “In italia banche fortissime ed Europa orientata alla crescita”

(Teleborsa) – La “criticità delle banche italiane non è elemento di crisi sistemica del Paese”. Lo ha detto il Presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, parlando al Meeting di Rimini, sottolineando come nel nostro Paese “abbiamo banche fortissime, alcune anche tra le più forti in Europa, e su questo dobbiamo lavorare”.

“Le banche italiane – ha aggiunto Boccia – in realtà soffrono la crisi che abbiamo avuto dal 2007 a oggi, durante la quale abbiamo perso oltre 10 punti di Pil, che ha determinato sofferenze nei crediti sia delle banche che delle imprese. Non è la stessa cosa sui derivati che hanno altre banche in pancia”.

Per quanto riguarda il futuro dell’Europa, il presidente di Confindustria ha detto: “Serve una svolta per la crescita, non basta l’austerity”. E a proposito del vertice di Ventotene, trilaterale Renzi-Merkel-Hollande in programma sul mare dell’isola pontina nel pomeriggio di lunedì 22 agosto a bordo della portaerei italiana Giuseppe Garibaldi, Boccia ha commentato che “l’Europa è chiamata a una svolta per la crescita”.

“Quando Spinelli scrisse l’idea di Europa – ha poi sottolineato – era un’idea impossibile contestualizzata negli anni in cui la scrisse. L’idea di una visione europea, di una Europa più federale, di un’Europa innanzitutto per la crescita è la grande sfida che dobbiamo cogliere come Paese e come europei. Ci auguriamo quindi che le aspettative corrispondano alle previsioni e ci sia sempre più un’Europa orientata alla crescita e meno all’austerity sui grandi assi e nodi di sviluppo di cui l’Europa ha bisogno”.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Presidente Confindustria a Rimini: “In italia banche fortissime ...