Prese di profitto su Glencore dopo l’exploit di ieri

Seduta molto negativa per Glencore, che perde terreno, mostrando una discesa del 4,43%. Sul titolo pesano oggi le prese di profitto dopo la fiammata, innescata dal susseguirsi di voci di possibili corteggiatori, nonostante la società abbia informato con una nota di non essere a conoscenza di motivi che possano spiegare l’andamento del titolo.

Va detto inoltre che, ieri, il titolo Glencore era sostenuto anche da qualche ricopertura dopo che nei giorni precedenti la compagnia attiva nel settore minerario aveva perso oltre un terzo del suo valore nell’ultimo paio di settimane, a causa della crisi cinese.

Comparando l’andamento del titolo con l’indice FTSE 100, su base settimanale, si nota che Glencore mantiene forza relativa positiva in confronto con l’indice, dimostrando un maggior apprezzamento da parte degli investitori rispetto all’indice stesso (performance settimanale +58,19%, rispetto a +5,1% del FTSE 100).

Per il medio periodo, le implicazioni tecniche assunte da Glencore restano ancora lette in chiave negativa. Qualche segnale di miglioramento emerge invece per l’impostazione di breve periodo, letto attraverso gli indicatori più veloci che evidenziano una diminuzione della velocità di discesa. Possibile a questo punto un rallentamento della discesa in avvicinamento a 104,5 centesimi di sterlina (GBX). La resistenza più immediata è stimata a 113,8. Le attese sono per una fase di reazione intermedia tesa a riposizionare il quadro tecnico su valori più equilibrati e target a 123,1, da raggiungere in tempi ragionevolmente brevi.

Le indicazioni sono da considerarsi meri strumenti di informazione, e non intendono in alcun modo costituire consulenza finanziaria, sollecitazione al pubblico risparmio o promuovere alcuna forma di investimento.
(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Prese di profitto su Glencore dopo l’exploit di ieri