Prescrizione, ancora acque agitate nel governo: oggi vertice Di Maio-Salvini

(Teleborsa) – Incassata ieri la fiducia sul decreto sicurezza, con Salvini che esulta, questa mattina, alle 8.30, si terrà un vertice a palazzo Chigi tra il premier Giuseppe Conte ed i due vice Luigi Di Maio e Salvini per fare il punto sulla delicata questione della prescrizione. All’incontro sarà presente anche il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede.

Ieri, per il leader leghista è stato il giorno della vittoria, da non sciupare (anche mediaticamente) con i problemi interni alla maggioranza sulla prescrizione, per questo l’incontro previsto inizialmente per la serata di ieri è slittato alla mattinata di oggi. Ieri, infatti, il Senato ha dato il via libera al dl sicurezza, provvedimento che tanto gli stava a cuore.

“Sono felice. Mi ero impegnato ad approvare questo decreto che porta più sicurezza nelle nostre città, che mette un argine all’immigrazione fuori controllo e rispedisce a casa furbetti e delinquenti. Ci siamo. C’è un decreto sicurezza e immigrazione che sarà un passo in avanti”, ha commentato il leader leghista, posticipando l’incontro con Di Maio. “Ci vediamo domani. Il mio obiettivo è arrivare a domani sera senza litigi. E guardarmi Betis-Milan, e portare a casa almeno un pareggio”

Dunque prescrizione rimandata a oggi, con Di Maioche prepara il terreno e twitta che lo stop è “una battaglia di civiltà” lanciando l’hashtag #bastaimpuniti.

Sempre nella serata di ieri, il presidente della Camera, Roberto Fico, ha fatto sapere che non è necessario convocare la Giunta per il regolamento per stabilire se si possa ampliare il perimetro del ddl anticorruzione alla materia della prescrizione. Le commissioni, secondo Fico, hanno la “facoltà di adottare una decisione espressa di definizione del perimetro dell’intervento normativo da esaminare nell’ambito di uno stesso procedimento, indicandone gli oggetti e la ratio complessiva”. Però “occorrerà indicare un nuovo e congruo termine per la presentazione degli emendamenti con riferimento al tema della prescrizione”. Cosa che potrebbe far allungare non di poco i tempi, dato anche l’”ingolfamento” del calendario parlamentare.

CDM SULL’EMERGENZA MALTEMPO – Sempre per oggi è in programma il consiglio dei ministri che dichiarerà lo stato di emergenza in undici regioni, varando lo stanziamento di 253 milioniper i lavori più urgenti in seguito ai danni del maltempo, come annunciato dal premier Conte nei giorni scorsi.

Prescrizione, ancora acque agitate nel governo: oggi vertice Di M...