Precari: al via le domande degli elenchi aggiuntivi di aggiornamento della prima fascia GPS

(Teleborsa) – “Pochi giorni di tempo, soltanto otto giorni per poter chiedere di inserirsi nelle fasce aggiuntive rispetto alle GPS. E’ importante quindi ritornare su questo argomento, è importante ricordare a tutti coloro, per esempio, che hanno presentato la domanda di partecipazione all’ultimo concorso ordinario, o ancora l’ultimo concorso per prendere l’abilitazione, che è un loro diritto secondo l’ufficio legale di Anief, potersi inserire con riserva delle attuali graduatorie aggiuntive alla prima fascia delle GPS, che saranno utili anche per i ruoli”. A parlare è il Marcello Pacifico, Presidente del sindacato della scuola Anief.

“In passato Anief ha vinto, per esempio in sede cautelare, in Consiglio di Stato, per chi voleva accedere ai corsi sulla specializzazione sul sostegno e non erano partiti, non per colpa loro ma per colpa dello Stato, la possibilità di essere inseriti, – prosegue il Presidente – quindi è evidente che la norma analogamente sia per noi da ritenersi incostituzionale, per questo consigliamo a tutti coloro che hanno presentato domanda di partecipazione all’ultimo concorso ordinario, bloccato da un anno, e al concorso abilitante, bloccato da un anno per colpa della pandemia, di presentare la domanda per inserirsi con riserva”.

“Mentre a pieno titolo, certamente, si possono inserire quelli che hanno fatto l’ultimo concorso straordinario perché, inspiegabilmente, non viene riconosciuto, come diritto all’insegnamento, l’abilitazione quindi a seguito del superamento del concorso straordinario. Per queste categorie, quindi, abbiamo riaperto i termini come tutti coloro che penseranno di appigliarsi alla specializzazione all’abilitazione, pensiamo per esempio agli idonei delle preselezioni dei TFA sul sostegno o ancora i laureandi di scienze della formazione primaria o ancora è che si è
inscritto ad un percorso e conseguirà tale titolo dopo il 31 luglio. Sono tutte categorie di insegnanti – spiega Pacifico – che lavorano nelle nostre scuole, e per i quali noi riteniamo che abbiano il diritto maturato ad essere in questi elenchi”. “Perché conseguiranno il titolo durante l’anno di prova e per questo, in grado di poter essere confermati dei ruoli.

“E’ molto importante però – conclude il presidente Pacifico – presentare la domanda tra il 16 e il 24 luglio, poi si potrà aderire ai ricorsi anche successivamente, ma è importante presentare la domanda per dimostrare la volontà di volersi inserire in questi elenchi”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Precari: al via le domande degli elenchi aggiuntivi di aggiornamento d...