Povertà, Yellen (Fed): “Stretto legame fra povertà infantile e condizioni future”

(Teleborsa) – La numero uno della Fed, Janet Yellen, oggi in un intervento a Washington, alla Federal Reserve System Community Development Research Conference, non ha parlato di politica monetaria o economia, ma di problemi molto più particolari, attinenti alla povertà infantile ed ai suoi riflessi sul futuro.

Per la banchiera che guida la Federal Reserve “esiste un forte collegamento” fra la povertà infantile e i problemi economici che l’individuo dovrà affrontare da adulto.

Da una indagine condotta dal team economico della banca centrale emerge che almeno una persona su dieci d’età compresa fra 25 e 39 anni è preoccupata per la mancanza di cibo o per la sicurezza propria e dei figli. Altre due persone dichiarano di avere le stesse preoccupazioni “alcune volte”.

Il teorema è che i bambini che crescono in povertà hanno più alte probabilità di trovarsi nella stessa condizione da adulti e, quindi, meno probabilità di essere occupati o avere un introito mensile adeguato e stabile. Il rimedio alla povertà ridiede dunque nell’istruzione, in grado di rompere questo legame e favorire opportunità.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Povertà, Yellen (Fed): “Stretto legame fra povertà infantile e...