Poste Italiane si propone come investitore in infrastrutture

(Teleborsa) – Poste Italiane  è pronta ad investire in infrastrutture ed a svolgere un ruolo di ponte fra l’esigenza di investimento ed il risparmio. Lo ha affermato l’Ad Francesco Caio, in una intervista a Il Messaggero. 

Caio, ricordando che oggi i tassi sono negativi e che i tradizionali strumenti di risparmio rendono poco o niente (libretti e buoni postali), ha affermato che l’obiettivo di Poste è  quello di “aiutare le famiglie e i risparmiatori a capire bene, a fronte di una loro richiesta di rendimento, che cosa si possono permettere rispettando il profilo di rischio loro assegnato”.

Il manager ha poi spiegato che la società è alla ricerca di investimenti più attraenti, per investire i depositi dei conti correnti e del riserve di Poste Vita, e che in questo senso “va considerata come un investitore pronto a partecipare a progetti infrastrutturali”, in grado di produrre ritorni interessanti e “mettere in moto l’ economia del Paese”.

Caio ha fatto un cenno anche alle nuove tecnologie ed al progetto per il digitale, affermando che da ieri 3.800 uffici postali distribuiscono il PIN unico e lo Spid.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Poste Italiane si propone come investitore in infrastrutture