Poste Italiane, il governo del Kuwait entra nel capitale

Il governo del Kuwait è entrato nel capitale di Poste Italiane, sbarcata a Piazza Affari lo scorso 27 ottobre, nell’ambito del processo di privatizzazione messo a punto dal Governo.

Secondo le ultime comunicazioni alla Consob sulle partecipazioni rilevanti, Kuwait Investment Office, in qualità di agente del Governo dello Stato del Kuwait, possiede il 2,058% di Poste. Il MEF è titolare di una quota del 65,317%, di cui il 3,468% senza diritto di voto. 

Con l’IPO di Poste Italiane è stato realizzato un introito pari a circa 3,1 miliardi. In caso di integrale esercizio dell’opzione Greenshoe riservata agli investitori istituzionali (hanno tempo 30 giorni a partire dalla quotazione del 27 ottobre) il capitale immesso sul mercato sale al 38,2% con conseguente aumento dei proventi a circa 3,4 miliardi.

Poste Italiane, il governo del Kuwait entra nel capitale
Poste Italiane, il governo del Kuwait entra nel capitale