Positiva la giornata per la Borsa di Milano, allineata ai mercati europei

(Teleborsa) – Tutte positive le principali Borse del Vecchio Continente nell’ultima seduta di luglio, sostenute dalle trimestrali e dai segnali positivi arrivati dal PIL della zona euro. Sullo sfondo restano i timori per l’inflazione alta. Intanto la piazza Newyorkese è positiva con l’S&P-500, che segna un incremento dello 0,83%.

Sul mercato valutario, poco mosso l’Euro / Dollaro USA, che scambia sui valori della vigilia a 1,021. Lieve aumento per l’oro, che mostra un rialzo dello 0,62%. Forte rialzo per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che mette a segno un guadagno del 4,05%.

In deciso ribasso lo spread, che si posiziona a +227 punti base, con un forte calo di 14 punti base, con il rendimento del BTP a 10 anni che si posiziona al 3,04%.

Tra gli indici di Eurolandia brilla Francoforte, con un forte incremento (+1,52%), ben impostata Londra, che mostra un incremento dell’1,06%; ottima performance per Parigi, che registra un progresso dell’1,72%. Sessione euforica per Piazza Affari, con il FTSE MIB che mostra in chiusura un balzo del 2,16%, consolidando la serie di tre rialzi consecutivi, avviata mercoledì scorso; sulla stessa linea, giornata brillante per il FTSE Italia All-Share, che termina a 24.537 punti.
In Borsa di Milano risulta che il controvalore degli scambi nella seduta odierna è stato pari a 1,98 miliardi di euro, dai 1,98 miliardi della seduta precedente; mentre i volumi scambiati quest’oggi sono passati da 0,52 miliardi di azioni della seduta precedente agli odierni 0,54 miliardi.

Tra i best performers di Milano, in evidenza Saipem (+6,33%), Interpump (+6,24%), ENI (+5,63%) e Pirelli (+5,46%).

I più forti ribassi, invece, si sono verificati su Leonardo, che ha archiviato la seduta a -7,64%.

Piccola perdita per Amplifon, che scambia con un -0,53%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, OVS (+6,48%), GVS (+5,06%), Mfe A (+5,04%) e Wiit (+4,44%).

Le più forti vendite, invece, si sono abbattute su Saras, che ha terminato le contrattazioni a -2,75%.

Pessima performance per Alerion Clean Power, che registra un ribasso del 2,57%.

In rosso B.F, che evidenzia un deciso ribasso dell’1,39%.

Spicca la prestazione negativa di Juventus, che scende dell’1,27%.

Tra le grandezze macroeconomiche più importanti:

Venerdì 29/07/2022
01:30 Giappone: Tasso disoccupazione (atteso 2,5%; preced. 2,6%)
01:50 Giappone: Vendite dettaglio, annuale (atteso 2,8%; preced. 3,7%)
01:50 Giappone: Produzione industriale, mensile (atteso 3,7%; preced. -7,5%)
07:30 Francia: PIL, trimestrale (atteso 0,2%; preced. -0,2%)
08:45 Francia: Prezzi consumo, mensile (atteso 0,3%; preced. 0,7%).