Porto Ravenna, nuovi collegamenti portacontainer con Grecia, Turchia, Siria, Libano ed Egitto

(Teleborsa) – La nave portacontainer turca M/V Natalia A, della Arkas Line ha attraccato a una delle banchine del Terminal del Porto di Ravenna da dove comincerà collegamenti regolari settimanali con gli scali del Pireo (Grecia), Istanbul, Izmir, Gemlik e Mersin (Turchia), Lattakia (Siria), Beirut (Libano) e Alessandria (Egitto). “Siamo di fronte a uno dei tanti e positivi segnali di interesse da parte dei mercati internazionali nei confronti del nostro scaloha dichiarato con soddisfazione Eugenio Fusignani, vicesindaco della città con delega al porto – insieme naturalmente con quelli suscitati dal progetto per l’escavo dei fondali, la cui realizzazione aumenterà notevolmente i livelli di competitività del porto di Ravenna“.

“Ravenna è una realtà estremamente dinamica – ha sottolineato Fusignani – e il lavoro di squadra portato avanti dall’Autorità di sistema portuale, dal Comune, dalla Regione, da tutte le istituzioni coinvolte e dagli imprenditori del porto, non solo ha dato i risultati attesi per quanto riguarda il progetto Hub portuale ma è la carta vincente da mettere in campo ogni volta che si affrontano questioni legate allo sviluppo del porto, strettamente connesso a quello della crescita dell’intero territorio ravennate”.

Porto Ravenna, nuovi collegamenti portacontainer con Grecia, Turchia, ...