Poco mossa la Borsa di Wall Street

(Teleborsa) – Prosegue in cauto rialzo la borsa di Wall Street, nel giorno in cui sono entrate in vigore le sanzioni statunitensi contro l’Iran. Come da attese, è arrivato l’annuncio da parte di Washington relativo alle sanzioni contro Teheran, in seguito alla decisione del presidente Donald Trump, lo scorso maggio, di ritirarsi dall’accordo internazionale sul nucleare.

Priva di spunti l’agenda sul fronte macroeconomico, mentre le indicazioni provenienti dal Job Report di luglio, diffuso venerdì scorso, hanno mostrato una crescita inferiore alle attese degli occupati non agricoli (non farm payroll). Sul versante societario, la stagione delle trimestrali sta per avviarsi alla fine: nel complesso ha consegnato utili sopra le attese degli analisti. 

Tra gli indici statunitensi, il Dow Jones continua la sessione sui livelli della vigilia e si ferma a 25.505,84 punti, mentre, al contrario, lo S&P-500 procede a piccoli passi, avanzando a 2.850,65 punti. Leggermente positivo il Nasdaq 100 (+0,53%), come l’S&P 100 (0,4%).

Nell’S&P 500, buona la performance dei comparti beni di consumo secondari (+0,72%) e finanziario (+0,51%).

Tra i protagonisti del Dow Jones, Walt Disney (+2,11%), Dowdupont (+1,74%), Caterpillar (+1,05%) e Nike (+0,97%). Le peggiori performance, invece, si registrano su IBM, che ottiene -1,10%. Calo deciso per Boeing, che segna un -1,03%. Sottotono Intel che mostra una limatura dello 0,72%.

Al top tra i colossi tecnologici di Wall Street, si posizionano T-Mobile Us (+6,73%), Dish Network (+6,55%), Henry Schein (+4,75%) e Facebook (+3,31%). Le più forti vendite, invece, si manifestano su The Kraft Heinz, che prosegue le contrattazioni a -2,50%.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Poco mossa la Borsa di Wall Street