Poco mossa la Borsa americana

(Teleborsa) – Partenza poco mossa per la borsa di Wall Street con gli investitori in attesa del dato chiave dell’inflazione che sarà pubblicato giovedì, uno dei pochi dati importanti rimasti in vista della prossima riunione della Fed del 15-16 giugno.

Sulle prime rilevazioni, il Dow Jones continua la sessione sui livelli della vigilia, a 34.597 punti; sulla stessa linea, incolore l’S&P-500, a 4.231 punti. Poco sopra la parità il Nasdaq 100 (+0,57%); sulla parità l’S&P 100 (+0,15%).

Si distinguono nel paniere S&P 500 i settori beni di consumo secondari (+0,65%) e informatica (+0,64%). Tra i più negativi della lista dell’S&P 500, troviamo i comparti energia (-1,05%) e finanziario (-0,87%).


In cima alla classifica dei colossi americani componenti il Dow Jones, Apple (+1,16%), Salesforce.Com (+0,91%), Amgen (+0,52%) e Intel (+0,51%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Honeywell International, che prosegue le contrattazioni a -5,18%.

Seduta negativa per Walgreens Boots Alliance, che mostra una perdita dell’1,75%.

Sotto pressione American Express, che accusa un calo dell’1,10%.

Sostanzialmente debole JP Morgan, che registra una flessione dello 0,98%.

Al top tra i colossi tecnologici di Wall Street, si posizionano Bed Bath & Beyond (+5,21%), Tesla Motors (+1,75%), Vertex Pharmaceuticals (+1,62%) e Xilinx (+1,59%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Biogen, che continua la seduta con -2,03%.

Scivola Dish Network, con un netto svantaggio dell’1,46%.

In rosso Vodafone, che evidenzia un deciso ribasso dell’1,23%.

Spicca la prestazione negativa di Discovery, che scende dell’1,12%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Poco mossa la Borsa americana