Poco mossa la Borsa americana

(Teleborsa) – Gli investitori non sanno se scommettere sul taglio dei tassi delle banche centrali o meno anche se le scelte fatte da Bce nella nomina di Lagarde, e da Trump, con l’ingresso di Waller e Shelton nel board della Fed, farebbero presagire un futuro prossimo in linea con politiche monetarie ancora accomodanti da parte di entrambi gli istituti.
Con tali previsioni, in questa seduta prefestiva ( che chiuderà prima gli scambi), Wall Street apre alla finestra.
Sostanzialmente stabile, continua la sessione sui livelli della vigilia, con il Dow Jones che si ferma a 26.786,68 punti, mentre, al contrario, lo S&P-500 avanza in maniera frazionale, arrivando a 2.979,83 punti. Leggermente positivo il Nasdaq 100 (+0,23%), come l’S&P 100 (0,2%).

beni di consumo per l’ufficio (+0,47%) e utilities (+0,43%) in buona luce sul listino S&P 500.

Tra i protagonisti del Dow Jones, Johnson & Johnson (+0,90%), Cisco Systems (+0,69%), Nike (+0,68%) e Merck & Co (+0,61%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Dowdupont, che continua la seduta con -2,12%.

Andamento cauto per Chevron, che mostra una performance pari a -1,52%.

Al top tra i colossi tecnologici di Wall Street, si posizionano Symantec (+14,43%), Tesla Motors (+7,10%), Regeneron Pharmaceuticals (+1,13%) e Kraft Heinz (+0,85%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Broadcom, che prosegue le contrattazioni a -3,69%.

Seduta negativa per Hunt(J.B.)Transport Serv, che mostra una perdita dell’1,06%.

Poco mosso Dollar Tree, che mostra un -0,92%.

Deludente Nxp Semiconductors N V, che si adagia poco sotto i livelli della vigilia.

Poco mossa la Borsa americana