Poco mossa la borsa americana

(Teleborsa) – Sostanzialmente stabile Wall Street, che continua la sessione sui livelli della vigilia, con il Dow Jones a 23.961,35 punti. Sulla stessa linea l’ S&P-500, con le quotazioni che si posizionano a 2.594,23 punti. In frazionale progresso il Nasdaq 100 (+0,31%); pressoché invariato lo S&P 100 (-0,13%).

Resta sullo sfondo lo shutdown costato sinora 3,6 miliardi di dollari.

Dal fronte macro sotto i riflettori il dato sull’inflazione statunitense, risultato debole a dicembre come da attese.

Risultato negativo a Wall Street per tutti i settori dell’S&P 500. In fondo alla classifica, sensibili ribassi si manifestano nel comparto utilities, che riporta una flessione di -0,61%.

Tra i protagonisti del Dow Jones, Intel (+1,28%), Pfizer (+0,68%) e Verizon Communication (+0,64%). I più forti ribassi, invece, si verificano su Microsoft, che continua la seduta con un -1,47%. Sottotono 3M che mostra una limatura dello 0,92%. Piccoli passi in avanti per Apple, che segna un decremento marginale dello 0,32%. Dimessa Chevron, che si adagia poco sotto i livelli della vigilia.

Sul podio dei titoli del Nasdaq, Netflix (+4,42%), Skyworks Solutions (+3,29%), Maxim (+2,75%) e Advanced Micro Devices (+2,63%). I più forti ribassi, invece, si verificano su Activision Blizzard, che continua la seduta con un -10,04%. In caduta libera Netease, che affonda del 4,32%. Pesante Intuitive Surgical, che segna una discesa di ben -3,11 punti percentuali. Seduta drammatica per Starbucks, che crolla del 2,15%.

Poco mossa la borsa americana