PNRR, Franco: dal Parlamento contributo decisivo, serve uno sforzo corale

(Teleborsa) – Il ministro dell’Economia Daniele Franco ha chiamato tutte le istituzioni a “uno sforzo corale” per la buona riuscita del Recovery Plan. Nella sua relazione alla Camera ha auspicato “un dialogo aperto e costruttivo” per affrontare la sfida. Serve “una visione per il Paese, nel 2026, nel 2030 e possibilmente anche per i decenni successivi”, ha aggiunto.

Il “lavoro di sintesi” delle Relazione al PNRR che saranno “votate dalla Camera e dal Senato oggi e domani contribuirà decisamente alla fase finale di definizione del piano di qui alla fine del mese”, ha aggiunto. Il Recovery Plan, ha sottolineato, “esige una visione strategica, esige una capacità progettuale che come governo stiamo cercando di affrontare e della quale vi daremo conto”. Franco ha richiamato l’attenzione sulla necessità di un’attenta analisi delle spese perché “ogni euro dovrà essere rendicontato sia esso a debito e sia non a debito”. “Tenete conto – ha puntualizzato Franco ai deputati – che l’Italia contribuirà comunque al finanziamento del bilancio comunitario per cui nessun euro è veramente regalato”.

Il ministro delle Finanze ha annunciato che sono in corso le valutazione per la disposizione di una “linea di finanziamento ad hoc complementare” per il Piano, assicurando che i progetti che non saranno inclusi nel PNRR “non saranno necessariamente accantonati”. Quanto alla ripartizione delle risorse nelle varie linee di intervento, Franco ha assicurato che “le risorse per il Sud supereranno significativamente la quota del 34%”.

In merito alla governance del Piano, Franco ha dichiarato che “la definizione snella e ben definita a livello centrale e territoriale è un nodo cruciale” per la governance del PNRR. La “proposta finale di Piano conterrà un modello organizzativo”, basato su una figura di “coordinamento centrale collegata a specifici presidi settoriali presso tutte le amministrazioni coinvolte”. “La questione della individuazione dei soggetti responsabili dell’attuazione é ovviamente cruciale”, ha sottolineato il ministro, “questa cornice assicurerà una sana gestione finanziaria, rispetto delle regole europee e nazionali e il rispetto degli obiettivi quantitativi e dei traguardi intermedi”.

“Sarà resa disponibile una piattaforma digitale pubblica, centralizzata, con i dati relativi all’attuazione dei progetti del PNRR”, ha infine annunciato Daniele Franco.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

PNRR, Franco: dal Parlamento contributo decisivo, serve uno sforzo cor...