PNRR, Draghi: “Investimento su futuro e nuove generazioni”

(Teleborsa) – “Ribadisco il profondo rispetto che il Governo ed io abbiamo per il Parlamento: indubbiamente i tempi erano ristretti” per l’esame del PNRR ma legati alla data del 30 aprile”. Così il Premier Mario Draghi nella replica in Aula alla Camera sottolineando che il Piano nazionale di ripresa e resilienza “permette investimenti che sarebbero stati impossibili e impensabili fino a pochi giorni fa. Tutto il piano è un investimento sul futuro e sulle nuove generazioni“.


La vera sfida non appena il piano viene consegnato – ha aggiunto – “è di trovare un modo di attuazione dove le amministrazioni locali e il Governo centrale, che sono chiamati a mole di interventi, trovino uno schema di governo del piano“.

Capitolo a parte quello dedicato al Mezzogiorno dal cui rilancio passa anche la ripartenza dell’intero Paese. “Il piano esplicita che le risorse corrispondono al 40% a fronte del 34 per cento della popolazione, 82 miliardi sono una cifra più alta del PIL. Sono misure che si inseriscono in visione complessiva per far ripartire e accelerare una crescita del Sud ferma da ormai mezzo secolo”, ha ribadito il Presidente del Consiglio che riporta l’attenzione su un’altra priorità, i giovani ai quali “dobbiamo garantire welfare, casa e occupazione sicura. Ho parlato del piano per i giovani, le case e gli incentivi fiscali per i mutui”.

Il piano “garantisce in maniera equa e adeguata il diritto allo studio, quasi un miliardo per gli alloggi studenteschi, mezzo miliardo per borse di studio”, prosegue il Premier. “C’è l’introduzione di una previsione per condizionare i progetti finanziati non solo da Pnrr” e anche di React Eu “alla nuova occupazione giovanile e femminile, una condizionalità trasversale del piano”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

PNRR, Draghi: “Investimento su futuro e nuove generazioni”