PMI, Governo sostiene accesso al credito

(Teleborsa) – Continua l’azione del Governo finalizzata a sostenere l’accesso al credito a favore delle piccole e medie imprese. A partire dal prossimo 2 maggio, infatti, i Confidi (l’acronimo che sta a indicare i consorzi di garanzia collettiva dei fidi) potranno presentare le domande per accedere ai 225 milioni di euro stanziati per la costituzione di un apposito e distinto fondo rischi finalizzato alla concessione di nuove garanzie pubbliche alle Piccole Medie Imprese (PMI) associate. È quanto stabilisce un decreto del Ministero dello Sviluppo economico.

Più in particolare, la dotazione finanziaria iniziale è di 225 milioni di euro. A questa si potranno aggiungere ulteriori risorse messe a disposizione da Regioni o da altri Enti Pubblici, oppure contributi derivanti dalla programmazione comunitaria 2014-2020.

La misura favorirà, tra l’altro, l’aggregazione tra Confidi al fine di consentire anche a quelli di minori dimensioni di raggiungere – attraverso operazioni di fusione o la sottoscrizione di contratti di rete – una maggiore massa critica in termini di garanzie prestate.

La procedura per la concessione dei contributi- spiega il MISE-  è improntata a criteri di massima celerità, con le valutazioni istruttorie che si concluderanno in 60 giorni dalla data di presentazione della richiesta.

 

 

 

 

 

PMI, Governo sostiene accesso al credito