Pitti Uomo 95 al via domani a Firenze con tantissime novità

(Teleborsa) – Pitti Immagine Uomo, la più grande kermesse italiana sul menswear e il lifestyle, prenderà il via domani 8 gennaio 2019 alla Fortezza da Basso a Firenze sino all’11 gennaio.

L’inaugurazione della 95esima edizione del Salone sarà come da tradizione al Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio, dove interverranno il Sindaco di Firenze Dario Nardella, la Presidente del Centro di Firenze per la Moda Italiana Antonella Mansi il Presidente Pitti Immagine e Presidente Confindustria Moda Claudio Marenzi.
Fra le personalità di spicco il Presidente di Confindustria Vincenzo Boccia, il Sottosegretario allo Sviluppo Economico Michele Geraci e il Presidente Sistema Moda Italia Marino Vago.

Durante la cerimonia verrà consegnato il Premio Pitti Immagine alla Carriera 2019 a Italo Lupi e si svolgerà l’annullo primo giorno di emissione del francobollo dedicato ai 30 anni di Pitti Immagine.

Questa edizione di Pitti Immagine Uomo beneficia del contributo straordinario del Ministero dello Sviluppo Economico e Agenzia ICE, nell’ambito del Piano Speciale 2018-2019 a sostegno delle fiere del Made in Italy. Il contributo è dedicato al potenziamento delle attività di ospitalità, media relations e pubblicità.

Qualche numero

1.230 marchi presenti, 568 dei quali esteri (46%), su una superficie espositiva di 60 mila metri quadrati; sono attesi 36 mila visitatori ed oltre 25 mila compratori dei quali 9.200 dall’estero. I principali mercati esteri di riferimento: Giappone, Germania, Regno Unito, Olanda, Spagna, Turchia, Francia, Cina, Svizzera, Corea, Stati Uniti, Russia, Belgio, Austria e Svezia.

Le prime stime elaborate dal Centro Studi di Confindustria Moda vedono il settore moda maschile in Italia chiudere l’anno con una moderata crescita dell’1,5% del fatturato. per oltre 9,4 miliardi di euro. Meno dle +3,4% rilevato nel 2017 ma in linea con i tassi di crescita del 2015 3 2016.

Le novità di quest’anno

In questa edizione, un focus sulle sezioni che declinano la ricerca nel menswear e sulle aree più forward-thinking: dall’outdoor al guardaroba athletic-minded. E accanto alla nuova generazione di talenti dal Nord Europa e dal Far East, si collocano lo streetstyle di alta gamma e le punte del design più cutting-edge.

Tutto questo senza dimenticare il cuore della tradizione di Pitti Uomo, l’eccellenza delle aziende del nuovo classico, insieme ai brand che incarnano la modernità dello sportswear.

Guest Nation di questa edizione il Portogallo: otto i marchi tra abbigliamento e accessori allo Spazio Carra, al piano
inferiore del Padiglione centrale: Caiagua, Ecolã, Hugo Costa, Ideal & Co, Labuta, Nycole, Poente e WestMister. Tra gli eventi speciali: il designer belga Glenn Martens, direttore creativo di Y/PROJECT, presenta la nuova collezione uomo FW2019/2020; la Fondazione Pitti Immagine Discovery invita Aldo Maria Camillo per l’esordio assoluto del brand; arte, moda, musica e sport saranno protagonisti dell’evento con cui Slam Jam celebra oltre tre decadi di urban culture.

Fra i protagonisti del grande classico che non tramonta mai e dell’artigianato Made in Italy le immancabili proposte di Alfredo Rifugio, il sarto napoletano conosciuto come l’uomo che cuce la pelle “a mano”, che a questa edizione porta una collezione dove fa bella mostra un doppio petto in camoscio blu.

All’apertura di Pitti Uomo 95 dedica alcune pagine anche l’edizione di gennaio della rivista la Freccia, distribuita sulle frecce e nelle principali stazioni da Trenitalia.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Pitti Uomo 95 al via domani a Firenze con tantissime novità