Pirelli sotto pressione nonostante i conti

(Teleborsa) – In difficoltà a Piazza Affari il titolo Pirelli, che soffre con un calo del 2,93% all’indomani della pubblicazione dei conti 2018. L’esercizio si è chiuso con una accelerazione dell’utile (+152%) e ricavi in aumento del 3,7%.

Gli analisti di banca IMI hanno confermato il giudizio “buy” con target price a 7,5 euro.

Lo scenario tecnico visto ad una settimana del titolo rispetto all’indice FTSE MIB, evidenzia un rallentamento del trend del gruppo attivo nella produzione di pneumatici rispetto al principale indice della Borsa di Milano, e ciò rende il titolo potenziale obiettivo di vendita da parte degli investitori.

Per il medio periodo, le implicazioni tecniche assunte da Pirelli restano ancora lette in chiave positiva. Gli indicatori di breve periodo evidenziano una frenata della fase di spinta in contrasto con l’andamento dei prezzi per cui, a questo punto, non dovrebbero stupire dei decisi rallentamenti della fase rivalutativa in avvicinamento a 6,152 Euro. Il supporto più immediato è stimato a 5,722. Le attese sono per una fase di assestamento tesa a smaltire gli eccessi di medio periodo e garantire un adeguato ricambio delle correnti operative con target a 5,556, da raggiungere in tempi ragionevolmente brevi.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Pirelli sotto pressione nonostante i conti