Pirelli è quasi tutta in mano cinese. ChemChina all’84,8% dopo l’OPA

Pirelli ha annunciato i dati definitivi dell’OPA lanciata da Marco Polo Industrial Holding, la società veicolo di ChemChina e partecipata da Camfin, finalizzata a promuovere l’offerta sulla società degli pneumatici ed a procedere al delisting del titolo. 

Al termine del periodo di offerta, Marco Polo Industrial è arrivata a detenere l’86,98% del capitale ordinario e l’84,8% dell’intero capitale sociale di Pirelli, considerate le aizoni già in portafoglio, quelle acquisite sul mercato prima dell’OPA e quelle ottenute mediante la raccolta. Durante l’OPA sono state infatti portate in adesione 257 azioni ordinarie Pirelli, pari al 54,074% del capitale ordinario ed al 52,716% del capitale sociale, ovvero al 70,61% delle azioni ordinarie oggetto di offerta.

Il controvalore dell’OPA è stato di oltre 3,8 miliardi, considerato che il prezzo di offerta era pari a 15 euro. 
i termini per aderire all’offerta si riaprono oggi 
Come previsto dal prospetto, per ulteriori cinque giorni di Borsa aperta (21, 22, 23, 26 e 27 ottobre 2015).

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Pirelli è quasi tutta in mano cinese. ChemChina all’84,8%...