Pirelli, come sono i fondamentali e quale potrebbe essere l’andamento a Piazza Affari nei prossimi mesi

(Teleborsa) – Il leader in Europa, Cina e Brasile, nel mercato dei pneumatici new premium per auto, ossia quelli che hanno cerchi da 18 pollici in su, e premium per moto, caratterizzati da alti livelli di performance, riporta, nel terzo trimestre, un miglioramento dei risultati, rispetto ai trimestri precedenti, grazie ai mercati Apac (Cina e Indonesia) e Nord America, mentre è stabile nel mercato europeo.

IL GRUPPO PIRELLI

Pirelli è un’azienda produttrice di pneumatici dedicati al mercato consumer, focalizzata sul segmento high value, con 19 stabilimenti produttivi in 12 Paesi, una presenza commerciale in oltre 160 Paesi, circa 31.600 dipendenti e un fatturato nel 2019 pari a circa 5,3 miliardi di euro.

All’interno dell’industria degli pneumatici, Pirelli compete con i produttori “Tier 1” (Nokian, Bridgestone, Michelin, Continental e Goodyear), caratterizzati da un posizionamento di prezzo superiore rispetto alla media, da una ampia gamma di prodotti e da linee regionali dedicate. Tra questi player, Pirelli si contraddistingue per il posizionamento esclusivo nel segmento Pure Consumer Tyre, ed in particolare per il focus sull’High Value.

L’impegno alla creazione di valore sostenibile che caratterizza la gestione responsabile dell’Azienda e le sue performance economiche, sociali e ambientali, consentono l’inclusione di Pirelli in alcuni tra i più prestigiosi indici borsistici di sostenibilità a livello mondiale.

Nel corso del 2019, Pirelli ha continuato a registrare miglioramenti dei risultati in ambito ambientale, sociale ed economico. In seguito alla revisione annuale degli indici Dow Jones Sustainability, Pirelli è stata dichiarata, come già avvenuto per il 2018, leader di sostenibilità a livello mondiale del settore Automobiles & Components negli indici Dow Jones World e Europe, con un punteggio complessivo di 85 contro la media di settore pari a 36. A gennaio 2020 Pirelli è stata inoltre riconfermata tra i leader globali nella lotta ai cambiamenti climatici, rientrando nella Climate A list di CDP.

ULTIME COMUNICAZIONI PRICE – SENSITIVE

  • Cambio stagionale dei pneumatici anche per bici ed e-bike: l’invernale Pirelli dà maggiore aderenza su asfalto freddo e umido. Si chiama CYCL-e Winter (WT) ed è il primo pneumatico da bici invernale realizzato da Pirelli per andare incontro alle esigenze di coloro che utilizzano le due ruote tradizionali o elettriche anche in inverno. Una forma di mobilità che in questa fase sta conquistando molti nuovi appassionati che preferiscono il mezzo privato ma in una chiave più attiva e sostenibile. Pirelli CYCL-e Winter presenta, unica nel suo genere, una mescola specifica messa a punto dagli ingegneri Pirelli per affrontare le rigide temperature e i fondi difficili che le bici da città, anche le elettriche più performanti, possono incontrare nella stagione fredda.
  • I pneumatici Pirelli, su misura per Rivian, garantiscono silenzio a bordo e una bassa resistenza al rotolamento. Rivian, la startup statunitense specializzata in veicoli elettrici, ha scelto la gamma Pirelli Scorpion per gommare il suo pick-up R1T, la cui produzione inizierà nel giugno 2021, e il suo SUV elettrico R1S.
  • Fondi già accantonati in relazione alle passività relative alla sentenza della corte di giustizia UE sul cartello dei cavi elettrici. La sentenza con cui la Corte di Giustizia Ue ha confermato le precedenti decisioni del Tribunale Ue e della Commissione Ue, in merito all’indagine sul cartello nel mercato dei cavi elettrici, non avrà alcun impatto economico su Pirelli. La società aveva infatti già effettuato opportuni accantonamenti nei propri fondi rischi e oneri in relazione a passività potenziali relative a tale procedimento.
  • Pirelli tra i firmatari dei principi per la finanza e gli investimenti sostenibili lanciati dalla Global Compact CFO taskforce dell’Onu. Pirelli, unica azienda del settore tyre, confermata Global Compact Lead dell’ONU. I principi riguardano le seguenti aree: impatto e misurazione, strategie e investimenti, finanza aziendale e comunicazione e reporting.

AZIONISTI DI RIFERIMENTO

Marco Polo Int. Italy Srl 37,01%
Investitori istituzionali 28,95%
Camfin SpA 10,10%
PFQY Srl (Silk Road Fund) 9,02%
Investitori retail e altri 8,68%
Tacticum Investment S.A. 6,24%

Tra gli “Investitori istituzionali”, è presente ICBC Standard Bank PLC, con una quota del 7,68%, mentre tra gli “Investitori retail e altri”, risulta Alberto Bombassei che gestisce una quota del 4,98%, di cui il 4,77% attraverso la Brembo SpA e lo 0,21% tramite la Next Investment Srl.

POSIZIONI NETTE CORTE

Pirelli risulta tra i titoli meno esposti alla pressione degli speculatori ribassisti, maggiormente concentrati sul settore bancario ed energetico.

Tra gli investitori che attualmente hanno una posizione ribassista sul titolo si segnalano:

NOME POSIZIONE NETTA CORTA (%) DATA DELLA POSIZIONE
Millennium International Management 0,68 09/11/2020
AQR Capital Management 0,68 06/11/2020
Marshall Wace 0,41 19/02/2020

(fonte dati Consob: comunicazioni del 12 novembre)

PRINCIPALI DATI DI BILANCIO

I risultati di Pirelli al 30 settembre 2020 sono caratterizzati da ricavi pari a 3.093,8 milioni di euro (-23,4% rispetto allo stesso periodo del 2019, -19,3% la variazione organica) con un peso dell’High Value che raggiunge il 71,2% dei ricavi complessivi (67,4% al 30 settembre 2019).

Ebit adjusted nei primi nove mesi è positivo per 280,4 milioni di euro, con una profittabilità al 9,1%. Il risultato netto pari a -17,8 milioni di euro si confronta con +385,7 milioni di euro del corrispondente periodo 2019. Il risultato netto nel terzo trimestre è positivo per 83,9 milioni di euro, in crescita del 6,6% rispetto a +78,7 milioni nel terzo trimestre 2019.

Posizione Finanziaria Netta al 30 settembre 2020 negativa per 4.252,5 milioni di euro (3.507,2 milioni di euro al 31 dicembre 2019), sostanzialmente invariata rispetto ai -4.264,7 milioni di euro al 30 giugno 2020.

Tabella – Key Performance Indicator

GRUPPO (milioni di euro) 30/09/2020 30/09/2019
Ricavi 3.093,8 4.036,4
EBITDA adjusted 577,3 978,5
EBIT adjusted 280,4 685
Risultato netto (17,8) 385,7


COMPANY OUTLOOK

Per il 2020, Pirelli aggiorna l’outlook di mercato complessivo, assumendo un miglioramento della domanda rispetto alle precedenti indicazioni, trainato principalmente dal Primo Equipaggiamento in Apac e Nord America, mentre assume una visione cauta sull’Europa, per la recente introduzione di nuove misure restrittive anti-Covid a seguito del riacuirsi della pandemia.

Di conseguenza, per fine 2020, i ricavi sono ora attesi tra 4,18 e 4,23 miliardi di euro, il target di generazione di cassa netta è confermato fra 190 e 220 milioni di euro e la Posizione Finanziaria Netta è stimata negativa per 3,3 miliardi di euro.

Confermati gli obiettivi del piano di contenimento dei costi per complessivi 140 milioni di euro netti.

IL TITOLO A PIAZZA AFFARI E LE INDICAZIONI OPERATIVE

I prezzi di Pirelli hanno testato ripetutamente da maggio 2020 i supporti individuati in area 3,38 euro, con esito positivo, e si trovano attualmente a fronteggiare la forte resistenza fissata a 4,45 euro.

Nell’ultima settimana, il titolo ha guadagnato il 13,52% e scambia a 4,09 euro, mentre l’indice di riferimento FTSEMIB riporta una performance settimanale positiva del 7,22%.

Le attese sono per un nuovo test della resistenza vista a 4,45 euro, la cui rottura potrebbe proiettare le quotazioni in area 4,90 euro entro i prossimi tre mesi.

Al contrario, eventuali ripiegamenti dei mercati azionari europei, potrebbero favorire nuovi ribassi verso i supporti fissati in area 3,80 euro, per ora giudicati abbastanza affidabili.

A sostegno di un possibile recupero del titolo, ci sono le ultime raccomandazioni degli analisti che attribuiscono a Pirelli un prezzo obiettivo superiore ai prezzi correnti:

BROKER RACCOMANDAZIONE TARGET PRICE (€) DATA
Mediobanca Neutral 5,70 30/10/2020
Deutsche Bank Hold 6,00 30/10/2020
Kepler Cheuvreux Hold 4,20 12/11/2020
Banca IMI Add 6,10 30/10/2020

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Pirelli, come sono i fondamentali e quale potrebbe essere l’andament...