Piovan resiste alle vendite nel giorno del debutto in Borsa

(Teleborsa) – Piovan resiste ai venti contrari che spirano a Piazza Affari nel giorno del debutto in Borsa. Il produttore di macchine ausiliarie per il trattamento di materie plastiche ha avviato le contrattazioni sul segmento STAR di Borsa Italiana a 8,30 euro, prezzo di offerta del collocamento chiusosi in anticipo con una domanda pari a due volte il quantitativo di azioni offerte. Dopo essersi spinto fino ad un massimo di 8,40 euro viaggia ora sulla perfetta parità nonostante l’ondata di vendite che sta colpendo le azioni italiane.

Parlando in occasione della cerimonia di quotazione, l’Amministratore Delegato del Gruppo veneto, Filippo Zuppichin, non ha nascosto la preoccupazione degli investitori nei confronti dell’Italia aggiungendo però che “l’equity store dell’azienda è molto forte” e che Piovan è “molto esposta sui mercati internazionali” con una “visione di progetto di lungo periodo e di crescita a livello globale che è piaciuto molto agli investitori e quindi la collocazione ha avuto successo”.

Dello stesso avviso anche il Presidente, Nicola Piovan, che ha parlato di un’azienda “che sta crescendo” e che vede con ottimismo le prossime sfide.

(Foto: Nicola Piovan, Presidente Piovan Group)

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Piovan resiste alle vendite nel giorno del debutto in Borsa