Pioggia di vendite a Wall Street

(Teleborsa) – Anche wall Street è spaventata dal dilagare del virus cinese e segue il tracollo di Tokyo e la performance negativa dei mercati europei. Si attendono fra poco alcuni dati del mercato immobiliare, unico dato macro del giorno.

Penalizzati sono soprattutto i settori esposti in Cina, come il turismo, le compagnie aeree, hotel e casino. In rosso anche i petroliferi (-1,86%), che subiscono le ripercussioni di un petrolio più a buon mercato, ma non si salvano neanche le Blue-chips più promettenti (-2,12%).

Alla Borsa di New York, l’indice Dow Jones: accusa una flessione dell’1,50%, mentre si registrano vendite diffuse anche sullo S&P-500, che apre a 3.246,81 punti. Pesante il Nasdaq 100 (-1,98%), come l’S&P 100 (-1,5%).

La sola Blue Chip del Dow Jones in sostanziale aumento è 3M (+0,99%).

Fra i peggiori American Express, che apre la seduta con -4,26%.

Pessima performance per United Health, che registra un ribasso del 3,02%.

Sessione nera per Nike, che lascia sul tappeto una perdita del 2,94%.

In caduta libera Apple, che affonda del 2,70%.

Unico titolo in positivo del Nasdaq-100, Viacom mette a segno un +3,24%. Le più forti vendite su American Airlines, che prosegue le contrattazioni a -7,34%. Pesante Wynn Resorts, che segna una discesa di ben -7,29 punti percentuali.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Pioggia di vendite a Wall Street