Pioggia di acquisti su Piazza Affari e le altre Borse europee. FCA da record

(Teleborsa) – Altra giornata di guadagni per Piazza Affari e le principali Borse europee.

A far da traino l’ottimismo per l’attuale congiuntura economica globale e il rally di Wall Street, che sta aggiornando costantemente nuovi massimi.

Il deludente Job Report USA non ha impensierito nemmeno i listini del Vecchio Continente. Un exploit del mercato del lavoro americano potrebbe portare la Federal Reserve ad attuare una politica monetaria più restrittiva, cosa che, come noto, non è ben vista dagli operatori.

Dal fronte macroeconomico, da segnalare l’indebolimento dell’inflazione in Eurozona, cosa che potrebbe spingere la Banca Centrale Europea ad assumere un atteggiamento soft in materia di ritiro degli stimoli all’economia.

Grandi protagonisti della giornata sono stati gli automotive, che oggi hanno messo a segno la miglior settimana borsistica da luglio del 2016 grazie agli upgrade di alcuni titoli quali Volkswagen e FCA.

Sul valutario l’Euro / Dollaro USA segna un calo dello 0,26% mentre tra le principali commodities l’Oro è stabile su 1.321,4 dollari l’oncia, il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) avanza dello 0,62%.

Lieve miglioramento dello spread, che scende fino a 155 punti base, con un calo di 2 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta all’1,99%.

Nello scenario borsistico europeo Francoforte porta a casa un guadagno dell’1,15%, Londra dello 0,37%, Parigi dell’1,05%.

A Piazza Affari, il FTSE MIB ha terminato la giornata con un aumento dell’1,11%, a 22.762 punti, proseguendo la serie positiva iniziata mercoledì scorso; sulla stessa linea, performance positiva per il FTSE Italia All-Share, che termina la giornata in aumento dell’1,07% rispetto alla chiusura di ieri. In rialzo il FTSE Italia Mid Cap (+0,77%), come il FTSE Italia Star (1,2%).

Nella Borsa di Milano, il controvalore degli scambi nella seduta odierna è stato pari a 2,51 miliardi di euro, in calo di 653 milioni di euro, rispetto ai 3,16 miliardi della vigilia; i volumi si sono attestati a 1,11 miliardi di azioni, rispetto ai 1,17 miliardi precedenti.

Tra i 226 titoli trattati, 154 azioni hanno chiuso la sessione odierna in progresso, mentre 58 hanno chiuso in ribasso. Invariati i restanti 14 titoli.

Tra i best performers di Milano, Fiat Chrysler (+6,35%) aggiorna nuovi massimi di sempre grazie alla promozione di JP Morgan, trainando Exor (+3,25%), Brembo (+2,57%) e Pirelli & C (+2,45%). Anche quest’ultima oggi ha ricevuto un upgrade.

I più forti ribassi, invece, si sono verificati su Banco BPM, che ha archiviato la seduta a -0,90%. Debole il lusso, vittima della rotazione settoriale che sta caratterizzando i mercati in questo inizio di 2018. Yoox lima lo 0,60% come Moncler.

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, Biesse vola (+9,18%) grazie agli analisti. Ottime El.En (+6,81%), Datalogic (+4,12%) e IMA (+2,80%).

Le peggiori performance, invece, si sono registrate su Mondadori, che ha chiuso a -2,36%. Vendite a piene mani su Anima Holding, che soffre un decremento del 2,09%. Pessima performance per Autogrill, che registra un ribasso del 2,01%. Preda dei venditori Fincantieri, con un decremento dell’1,52%.

Pioggia di acquisti su Piazza Affari e le altre Borse europee. FCA da&...