Pioggia di acquisti a Wall Street

(Teleborsa) – Prima seduta della settimana e di febbraio al rialzo per la borsa di Wall Street, come peraltro attesa, anticipata dal buon andamento dei future sugli indici a stelle e strisce. Sul fronte societario, prosegue la stagione delle trimestrali mentre l’agenda macroeconomica prevede la diffusione di alcune statistiche come l’indice PMI manifatturiero di gennaio e la spesa per costruzioni di dicembre.

L’attenzione degli investitori resta concentrata sul titolo GameStop. Il titolo ha guadagnato oltre il 1600% nell’ultimo mese, principalmente nell’ultima settimana, e rimane caratterizzato da una grande volatilità. Il rally della settima scorsa avrebbe fatto perdere circa 20 miliardi di dollari agli hedge fund con posizioni short sul titolo, secondo i dati di S3 Partners. Un indicatore per il fatto che la situazione è tutt’altro che tornata alla normalità sono le limitazioni che Robinhood e altre app di trading continuano a mantenere sull’acquisto di azioni e opzioni di GameStop. Le stesse app stanno limitando gli acquisti anche su titoli che avevano sperimentato simili rally, come AMC Entertainment, BlackBerry, Koss, Express, Nokia, Genius Brands International e Naked Brand Group.

Sulle prime rilevazioni, il Dow Jones avanza a 30.202 punti; sulla stessa linea, l’S&P-500 continua la giornata in aumento dello 0,94%.
Sale il Nasdaq 100 (+1,3%); sulla stessa tendenza, positivo l’S&P 100 (+0,89%).

In buona evidenza nell’S&P 500 i comparti beni di consumo secondari (+1,42%), informatica (+1,40%) e materiali (+1,03%).

In cima alla classifica dei colossi americani componenti il Dow Jones, Visa (+2,15%), American Express (+2,12%), Caterpillar (+1,71%) e Intel (+1,68%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Walgreens Boots Alliance, che prosegue le contrattazioni a -0,96%.

Tra i best performers del Nasdaq 100, Nxp Semiconductors N V (+5,44%), Micron Technology (+3,10%), Tesla Motors (+3,05%) e Illumina (+3,00%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Bed Bath & Beyond, che prosegue le contrattazioni a -7,27%.

Sotto pressione Biogen, con un forte ribasso dell’1,55%.

Fiacca Citrix Systems, che mostra un piccolo decremento dello 0,80%.

Discesa modesta per Vertex Pharmaceuticals, che cede un piccolo -0,59%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Pioggia di acquisti a Wall Street