PIL, Dl Ristori e stagione degli investimenti: la sfida complessa della ripresa

(Teleborsa) – “Nel III trimestre avremo un risultato estremamente positivo, l’economia ha avuto un rimbalzo molto forte e questo ci ha dato risorse in più”. Lo ha detto il Ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, a Unomattina su RaiUno sottolineando che “nella nostra NaDEF era previsto che nel quarto trimestre vi sarebbero state più difficoltà” e quindi “le cifre che abbiamo dato già hanno dentro il rallentamento del quarto trimestre”. “Se riusciremo nel nostro obiettivo, cioè controllare la curva dei contagi ed evitare misure più drastiche, noi rimarremo nell’ambito delle previsioni che abbiamo formulato per ripartire con una grande stagione d’investimenti”.

Gualtieri ha parlato anche del decreto Ristori, approvato ieri in CdM. “Spero di avere entro il 15 novembre” ma “forse anche prima” tutti i “bonifici a più di 300mila bar, ristoranti, cinema e palestre e, poi, per quelli che dovranno fare una domanda ci vorranno tempi tecnici per avviare la procedura e vogliamo arrivare entro il 15 dicembre”.

Il Titolare del Tesoro non ha nascosto che nell’erogazione della cassa integrazione ci sono state “lentezze, nella prima fase, assolutamente intollerabili”. Ora “abbiamo modificato i meccanismi di erogazione” e “speriamo che, questa volta, la Cig arrivi con maggiore rapidità”.

Poi rivendica l’operato del Governo. “Abbiamo delle condizioni sul credito che abbiamo reso il più agevoli possibile. Adesso prolungheremo ancora tutte le moratorie, non si pagheranno i mutui, non si pagheranno i prestiti e c’è la liquidità garantita fino al 100%”, precisando, in riferimento agli scontri degli ultimi giorni per protestare contro il nuovo DPCM che “lo Stato non tollererà comportamenti violenti”

Infine, un messaggio di speranza. “Possiamo ripartire e abbiamo davanti a noi una prospettiva di crescita, di sviluppo, grazie anche alle risorse europee”. “Bisogna avere fiducia. Sappiamo che è un momento difficile ma noi ce la faremo anche questa volta”, dice il Ministro sottolineando che sono state create “le condizioni per salvaguardare la capacità produttiva, per consentire alle aziende di stringere i denti, avere dei sostegni e poter poi ripartire dopo”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

PIL, Dl Ristori e stagione degli investimenti: la sfida complessa dell...