Pil, Conte annuncia la recessione: “Mi aspetto unʼulteriore contrazione, poi recupereremo”

"Frutto di fallimenti del passato. Noi siamo qui per invertire la rotta e lo stiamo facendo", dice l'esecutivo

(Teleborsa) I dati ufficiali sul Pil sono attesi per la giornata di oggi ma ad anticipare uno scenario già prospettato, oltre che temuto, da molti che trascina di fatto l’Italia in recessione tecnica, dopo due trimestri consecutivi a segno meno, è stato il Premier Giuseppe Conte.

CONTE “ANTICIPA” LA RECESSIONE“Dai dati del quarto trimestre del 2018 mi aspetto un’ulteriore contrazione del Pil”. Così il Presidente del Consiglio che ha cercato di fare professione di ottimismo in ottica futura: “Anche se i dati congiunturali sono sfavorevoli, non dobbiamo girare la testa dall’altra parte. Il fatto positivo è che non dipende da noi, ma da fattori esterni”. Nel 2019, soprattutto nel secondo semestre, sottolinea, “ci sono tutti gli elementi per sperare in un riscatto e ripartire con entusiasmo, lo dice anche l’Fmi”.

ECONOMIA CRESCERA’ – Parlando al Consiglio generale di Assolombarda a Milano, il Premier sottolinea: “Abbiamo una economia che crescerà. Dobbiamo lavorare insieme, progettare gli strumenti per far crescere l’economia in modo robusto e dura.

Governo: “Recessione frutto di fallimenti del passato” – Ore ovviamente di fuoco per l’esecutivo che sembra proprio essere costretto a fare i conti con lo spettro recessione che diventa realtà. Per questo,  fonti di governo giocano d’anticipo e fanno sapere che è “frutto di fallimenti del passato. Noi siamo qui per invertire la rotta e lo stiamo facendo, la nostra Manovra è entrata in vigore meno di un mese fa, reddito e quota 100 produrranno i loro effetti da aprile”.

“Manovra? Importante aver scongiurato infrazione Ue” – Infine, il Premier Conte ha parlato anche della scampata (per un soffio) infrazione da parte dell’Ue.  “Abbiamo elaborato una Manovra economica che ci ha spinto in una zona molto rischiosa  siamo andati vicino a un procedimento di infrazione, siamo riusciti a scongiurarlo ed è stato importante per il sistema Paese. La procedura ci avrebbe creato dei seri problemi, per fortuna è alle spalle”.

Pil, Conte annuncia la recessione: “Mi aspetto unʼulteriore con...