PIL ai “raggi X”. Per l’Ufficio bilancio la ripresa italiana procede su “ritmi modesti”

(Teleborsa) – “La ripresa italiana procede su ritmi modesti”. Nelle stime UPB, il PIL aumenta dello 0,2% nel terzo trimestre e dello 0,1% nel quarto. Questi andamenti conducono a una crescita media 2016, aggiustata per l’effetto giorni, dello 0,8%. Non correggendo per il minor numero di giornate di lavoro del 2016 rispetto al 2015, l’incremento del PIL grezzo è dello 0,7%. Quest’ultima stima si confronta con la crescita dello 0,8% ipotizzata per il 2016 nella Nota di aggiornamento del DEF.

E’ la fotografia scattata dall’Ufficio parlamentare di bilancio, l’autorità indipendente sui conti pubblici, nella nota sulla congiuntura di ottobre che fa il punto sulla situazione del ciclo economico interno e internazionale alla luce dell’andamento dei primi due trimestri e delle prospettive dei due trimestri successivi.

Sul lento ritmo della ripresa “incide l’attenuazione della dinamica della domanda interna, a fronte di esportazioni che, pur denotando performance positive, sono rallentate dalla persistente debolezza degli scambi mondiali la cui elasticità alla crescita del prodotto globale si è strutturalmente abbassata”, spiega l’ufficio di bilancio sottolineando che l’inflazione è tornata, in settembre, in territorio marginalmente positivo grazie al recupero degli energetici.

I consumi delle famiglie italiane hanno frenato nel recente periodo, crescendo meno di quanto consentirebbe l’incremento di reddito disponibile. Gli investimenti non sono ripartiti in modo adeguato, nonostante una migliore redditività aziendale e l’allentamento dei vincoli di credito. 

L’UPB rileva, poi, che è proseguito il buon andamento dell’occupazione, superiore anche alla crescita del PIL, anche se si evidenziano nell’ultimo periodo segnali di rallentamento nella crescita occupazionale, soprattutto per la componente a tempo indeterminato.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

PIL ai “raggi X”. Per l’Ufficio bilancio la ripresa ...