Pil 2018, la Spagna è più ricca dell’Italia

Nel 2018 c’è stata una ripresa del PIL in Italia ma siamo stati sorpassati dai cugini spagnoli

Buone notizie per l’Italia sul fronte del Pil, che sembra essere in leggero rialzo: +1,6% nel 2018. Una lieve ripresa che però non è bastata a evitare il sorpasso della Spagna, che oggi risulta essere più ricca dell’Italia.

Secondo i dati dell’FMI, il Pil pro capite dei cugini spagnoli nel 2017 ha superato quello italiano e nei prossimi dieci anni, la Spagna sarà più ricca dell’Italia del 7%. Solo dieci anni fa, l’Italia era più ricca del 10%. Entrambi i Paesi sono stati colpiti dalla crisi economica dell’Eurozona ma la Spagna ha saputo riprendersi più velocemente. Negli ultimi diciotto anni, Madrid ha fatto un balzo del 35% e oggi cresce a un ritmo superiore a quello di Parigi, Berlino e Londra.

Le previsioni che riguardano il nostro Paese, in base alle ipotesi di studio trapelate dal Ministero dell’Economia, vedono il Pil scendere al +1,4% nel 2019 e +1,3% nel 2020, per l’effetto recessivo delle clausole di salvaguardia sull’Iva previste dalla legislazione vigente.

Il ministro Carlo Padoan non sembra preoccupato: «L’Ue ha la dimensione per affrontare le sfide che si profilano all’orizzonte. Il suo rafforzamento lancerebbe un messaggio politico forte: l’integrazione è meglio della disintegrazione». Parole rivolte soprattutto a Christine Lagarde, numero uno del Fondo Monetario Internazionale, che ha diramato i dati con una preoccupazione sulla ripresa dell’Europa.

Lagarde dichiara che l’integrazione è possibile solo se si tengono alla larga il protezionismo e le barriere commerciali: «Il commercio è uno dei motori della crescita in atto e fermarlo, o almeno rallentarlo, potrebbe avere conseguenze negative», ha affermato il ministro francese. E poi ha aggiunto che «bisogna collaborare per risolvere i rischi derivanti da un eccesso degli squilibri globali e per affrontare le sfide condivise».

Sull’Italia, il FMI sembra essere preoccupato per l’instabilità politica che sta attraversando il nostro Paese: «L’incertezza politica dà anche origine a rischi di attuazione delle riforme o alla possibilità di riorientamenti delle politiche, anche nel contesto delle elezioni imminenti o delle loro conseguenze immediate in diversi Paesi».

Il risultato della Spagna, secondo i dati del FMI, non sarà l’unico: entro il 2023 potremmo assistere al sorpasso di Paesi come la Slovacchia e la Repubblica Ceca.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Pil 2018, la Spagna è più ricca dell’Italia