Pierrel in perdita nei nove mesi

(Teleborsa) – Ricavi pari a circa Euro 9,8 milioni, in aumento di circa il 2% rispetto al 30 settembre 2016, quando erano pari a circa Euro 9,6 milioni; 
EBITDA negativo per circa Euro 0,4 milioni, in miglioramento di circa il 71% rispetto al 30 settembre 2016, quando era negativo per circa Euro 1,4 milioni;
EBIT negativo per circa Euro 1,2 milioni, di cui circa Euro 0,8 milioni per ammortamenti, in miglioramento di circa il 50% rispetto al 30 settembre 2016, quando era negativo per circa Euro 2,4 milioni;
Perdita netta consolidata complessiva pari a circa Euro 4,2 milioni (influenzata per circa Euro 3,2 milioni da oneri non ricorrenti), in peggioramento di circa il 180% rispetto al 30 settembre 2016, quando il Gruppo registrava un utile netto consolidato pari a circa Euro 5,2 milioni;
Indebitamento Finanziario Netto pari a circa Euro 16,8 milioni, in miglioramento di circa il 16% rispetto al 30 giugno 2017, quando era pari a circa Euro 22,3 milioni, e di circa il 21% rispetto al 31 dicembre 2015, quando era pari a circa Euro 27,2 milioni per le sole attività in funzionamento;
Vendite dei primi 9 mesi del 2017 di Orabloc negli USA registrano un incremento di circa il 19% rispetto al corrispondente periodo del 2016.

Questi in estrema sintesi i risultati al 30 settembre 2017 di Pierrel.

Pierrel in perdita nei nove mesi
Pierrel in perdita nei nove mesi