Piazze europee toniche, attesa per il Job Report

(Teleborsa) – Le principali borse europee tagliano il traguardo di metà seduta spinte dall’euforia per importanti dati macro, specie quelli sul mercato del lavoro USA, che saranno vagliati attentamente dalla Fed alla riunione di metà giugno. 

Oggi, si attende il Job Report, che sarà pubblicato dal Bureau of Labour Statistics, ma intanto il report di ADP sugli occupati nel settore privato è apparso piuttosto forte. 

Nessuna variazione significativa per l’Euro / Dollaro USA, che scambia sui valori della vigilia a 1,122. Sostanzialmente stabile l’oro, che continua la sessione sui livelli della vigilia a quota 1.263 dollari l’oncia. Giornata da dimenticare per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che scambia a 46,81 dollari per barile, con un ribasso del 3,21%.

Sui livelli della vigilia lo spread, che si mantiene a 193 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona al 2,22%.

Tra gli indici di Eurolandia performance modesta per Francoforte, che mostra un moderato rialzo dello 0,40%. Resistente Londra, che segna un piccolo aumento dello 0,27%. Denaro su Parigi, che registra un rialzo dello 0,90%. Seduta positiva per il listino milanese, che mostra un guadagno dello 0,80% sul FTSE MIB. 

Apprezzabile rialzo a Milano per i comparti Banche (+1,89%), Tecnologico (+1,66%) e Automotive (+1,42%). Nel listino, le peggiori performance sono quelle dei settori Petrolifero (-0,81%) e Vendite al dettaglio (-0,51%).

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, su di giri Prysmian (+2,95%) dopo la promozione di Goldman Sachs a “buy” e l’inserimento del titolo nella “Conviction list”.

Acquisti a piene mani sulle banche, in particolare su Banco BPM, che vanta un incremento del 2,52% e nel risparmio gestito su Azimut, +2,21%. Tonica Unicredit (+1,36%), che ha sottoscritto un accordo con Bank Pekao per la cessione della quota in Pioneer Investment.

Incandescente Recordati, che vanta un incisivo incremento del 2,13%.

In marcia Fiat Chrysler (+1,38%) dopo i buoni dati sulle immatricolazioni di auto, di maggio. 

Bene Telecom Italia +1,32% all’indomani della nomina di de Puyfontaine come Presidente.

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Yoox, che prosegue le contrattazioni a -0,91%.

Fiacca Buzzi Unicem, che mostra un piccolo decremento dello 0,64%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Maire Tecnimont (+2,64%) che ha siglato un accordo da circa 4 miliardi con Gazprom.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Piazze europee toniche, attesa per il Job Report