Piazza Affari vira al rialzo. Giù le altre borse europee

(Teleborsa) – Rialza la testa la borsa milanese a fine mattinata, mentre le altre borse europee continuano a trattare in frazionale ribasso. I mercati finanziari hanno risentito del finale negativo di Tokyo sulla scia dei dati cinesi sull’export che confermano il rallentamento economico del Dragone. 
Sorprende invece l’economia della zona euro, con la revisione al rialzo del PIL del 4° trimestre tendenziale.

Gli investitori restano in attesa della riunione di politica monetaria della BCE in agenda domani e del FOMC della Fed in calendario la prossima settimana. 

A livello settoriale si segnala la pessima performance del settore delle materie prime, che accusa una flessione di oltre il 5% proprio sul crollo dell’export in Cina. 

Nessuna variazione significativa per l’Euro / Dollaro USA, che scambia sui valori della vigilia a 1,102. 

Invariato lo spread, che si posiziona a 125 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona all’1,42%.

Tra gli indici di Eurolandia, contrazione moderata per Francoforte, che soffre un calo dello 0,44%, sottotono Londra che mostra una limatura dello 0,42%, dimessa Parigi, che si adagia poco sotto i livelli della vigilia.

Seduta in lieve rialzo per Piazza Affari, con il FTSE MIB, che avanza a 18.104 punti

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo Buzzi Unicem (+3,63%), Ferrari (+3,44%) dopo essere entrata nello Standard Ethics Italian Index, Banca Popolare di Milano (+2,73%) e Luxottica (+2,46%).

Saipem crolla del 10,38% dopo l’exploit della vigilia sull’upgrade di Jefferies ed il collocamento azionario sul mercato.

Male anche Anima Holding -2,21% e Fiat Chrysler Automobiles -1,58%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Piazza Affari vira al rialzo. Giù le altre borse europee